Glossario

Coniatura «a moneta»: tipo di coniatura in cui le facce della moneta presentano un orientamento opposto. Si contrappone alla coniatura «a medaglia» (v.).

Coniatura del contorno (o del taglio): può prevedere, ad esempio, una zigrinatura, una scritta o una decorazione (es. stelle). Può essere in rilievo o in incuso.

Coniazione «a medaglia»: tipo di coniatura in cui le facce della moneta presentano lo stesso orientamento. Si contrappone alla coniatura «a moneta» (v.).

Coniazione: lavorazione a freddo di un tondello di metallo mediante pressatura tra due matrici (coni) e il collare (anello delimitante il tondello). L’immagine in negativo (incusa), incisa nel conio, viene così impressa in rilievo sul tondello.

Diritto di battere moneta: diritto monetario, regalìa delle monete. Diritto dello Stato di disciplinare la moneta e applicare il diritto monetario a proprio vantaggio.

Lega: materiale ottenuto dalla fusione di uno o più metalli.

Medaglia: simile a una moneta, di metallo, priva di valore di scambio. Si presenta per lo più come conio commemorativo.

Mediazione: periodo della storia svizzera (1803–1813).

Moneta commemorativa: moneta raffigurante un avvenimento significativo, una personalità o simili. La prima moneta commemorativa svizzera è stata emessa nel 1936 per celebrare il successo del prestito della difesa nazionale.

Moneta corrente: il valore del metallo che la costituisce corrisponde al valore nominale della moneta conformemente al piede monetario vigente (cfr. moneta divisionaria).

Moneta divisionale: moneta di piccolo taglio, sottomultiplo dell’unità monetaria. Il valore del metallo che la costituisce è inferiore al valore nominale della moneta. Detta anche moneta divisionaria, spicciola, sussidiaria, minuta (cfr. moneta corrente).

Moneta: dischetto di metallo recante una raffigurazione, autenticato dallo Stato, coniato come mezzo di pagamento provvisto di valore nominale (o facciale).

Numismatica: branca della storia che studia le monete.

Orlettatura: operazione consistente nel rialzare l’orlo del tondello. Agevola la realizzazione del bordo.

Parità aurea: valore in grammi di oro fino di un’unità monetaria stabilito dallo Stato.

Piede monetario: quantità di valuta (ad es. franchi) che può essere prodotta con un chilogrammo di oro, ovvero il rapporto tra il valore nominale (o facciale) della moneta e il valore del metallo che la costituisce.

Titolo (o finezza): percentuale di metallo prezioso (oro o argento) contenuto nella moneta. Un moneta d’oro al titolo di 0,900 contiene il 90 per cento di oro.

Tondello: disco piatto di metallo usato per battere moneta. Detto anche tondino.

Utile di coniazione (o aggio): differenza tra il costo di produzione di una moneta e il suo valore nominale.

Inizio pagina

Ultima modifica: 06.06.2016